Cattura l’attimo fisso

by SilenzioAssenzio

circa 7 anni fa

Istruzioni:
Recati in un luogo dove non sarai in grado di andare fra 10 anni; per esempio un’area in trasformazione che non sarà più la stessa.

“UN'INSOSTENIBILE CENTRALE AL POSTO DI UN GRANDE PRATO CON CASALE...”

Bambino 20e 20centrale 20turbogas

102 0516

Lasciata l'auto, faccio 300 metri a piedi e questo è ciò che appare alla fine della stradina che una volta conduceva al presidio...

102 0517

speriamo non ci sia la vigilanza...

102 0518

appena entrato

102 0519

mi vengono i brividi! una volta qui c'era un enorme prato...

102 0520

adesso c'è aridità...

102 0521

...desolanti paesaggi...

102 0522

... ciminiere che si erigono verso il cielo...

102 0523

qualche simbolo triangolare mi rammenta l'istruzione

102 0524

Central

tutto ciò è angosciante!

Campeggio

questa è la foto dell'evento "i NO in campeggio" organizzata dal movimento NoTurbogas per sostenere il presidio... notate come si presentava una volta l'area: il casale, gli eucalipti, prato... e quella tenda grigia e gialla sulla destra era la mia...

Colonna sonora: Balle! - Radici nel cemento

Bambino 20e 20centrale 20turbogas 102 0516 102 0517 102 0518 102 0519 102 0520 102 0521 102 0522 102 0523 102 0524 Central Campeggio Missing

I FATTI:

Nel 2002 la Sorgenia Spa ha presentato il progetto per la costruzione di una centrale termoelettrica a ciclo combinato alimentata a gas naturale con una potenza elettrica netta pari a 750 MWe da ubicare ad Aprilia, per la precisione in località Campo di Carne, a ridosso della SS207 (Nettunense)...
Il collettivo NoTurbogas costituito da una rete di cittadini del comune di Aprilia e di tutti i comuni limitrofi (Anzio, Nettuno, Ardea, Torvajanica, Pomezia, Latina e tutti i Castelli Romani) si è subito attivato informando gli abitanti, opponendosi con varie mozioni, ricorsi, manifestazioni e presidiando la zona dove sarebbe stata costruita la centrale, occupando il piccolo vecchio casale abbandonato costruito su quell'enorme prato...

Il 18 novembre 2008, nel profondo della notte, alle ore 3,15 avviene lo sgombero del presidio e viene militarizzata l'area con l'impiego di centinaia di uomini delle forze dell'ordine (carabinieri, polizia e guardia di finanza), i 3 ragazzi che dormivano nel casale del presidio vengono portati in questura e subito l'area viene invasa da un pullman di operai, camion da lavoro, camion cisterna per carburante, bitumiere con cemento, ruspe, generatori, sistemi d'illuminazione...
il casale viene sigillato e tutti i punti di accesso all'area bloccati...

LA TURBOGAS NON LA VOGLIAMO!

Basta con tutte queste porcate!

Dalle centrali nucleari, a seguire: nuove centrali termoelettriche tipo Turbogas, e connessi rigassificatori, elettrodotti a cielo aperto, lo scandalo dei contributi europei per le energie pulite scippato da chi energia pulita non fa (che finiamo per pagare noi con il 7% delle nostre bollette)… Una lunga serie di boiate energetiche… Basta!

Il nucleare non è certo un’alternativa valida, restano pericoli di contaminazione, e il problema enorme delle scorie: i paesi intelligenti stanno dismettendo e puntano sulle rinnovabili.

Le centrali Turbogas: quelle alimentate con gas derivanti da scarti petroliferi, inquinano molto e in modo assai pericoloso per la salute (vedi caso Falconara); quelle alimentate a gas naturale, come quella in costruzione ad Aprilia, sono una opzione migliore in senso tecnologico, ma l’enormità dell’impianto (700 - 900 MWe) fa sì che i problemi di inquinamento atmosferico rimangano irrisolti. Inoltre le Turbogas vanno contro gli obbiettivi mondiali ed europei di riduzione del gas a effetto serra poiché il prodotto di uscita dalla combustione è anidride carbonica (oltre ai nocivi CO, NOx, SO2, le polveri sottili PM 2,5 e molti altri inquinanti a seguire). L'Italia non ha un territorio adatto a questi interventi che, come insegna l’incidente di Middletown, non sono neanche esenti da rischio di gravi esplosioni. Solo l’impatto visivo è una pietra tombale per le prospettive di turismo e tipicità di interi distretti amministrativi, mentre il rumore prodotto è una croce sulla qualità della vita delle migliaia di cittadini che vivrebbero a ridosso della centrale.
La centrale avrà un impatto notevole sul territorio limitrofo in termini di variazioni del microclima, di ricaduta al suolo di inquinanti chimici, di contaminazione dell'aria, cosa che andrà a gravare anche sui prodotti agricoli locali oltre che sulla salute di noi tutti...

Oltre a tutto questo c'è da considerare il fatto che il gas non ci fa fare un solo passo verso l'indipendenza energetica in quanto l'Italia non dispone di giacimenti propri di gas ed è costretta a comprarlo dall'estero, così come fa per una quota dell'energia elettrica (viene acquistata anche dalle centrali nucleari francesi).
Come possono chiuderci il rubinetto dell'elettricità possono farlo anche con quello del gas.

Un fatto meritevole di nota è che questo progetto e quello dell'inceneritore di Albano Laziale (ecomostri molto vicini tra loro) sono stati approvati durante il mandato di Marrazzo alla regione, lo stesso che su raitre anni fa conduceva un programma in difesa dei diritti dei cittadini... e che si sarebbe dimesso non per questi scandali, o per la continuata attività della discarica di Malagrotta (nonostante non rispettasse le normative) o per l'inceneritore di Colleferro (che doveva cessare l'attività mentre in realtà non è stato così), ma per essere andato con un trans???
Balle! Balle Balle! Grandissime balle!

Non vogliamo più essere dipendenti a vita e obbligati a beccarci tutto ciò che ci viene imposto contro la nostra volontà e a discapito della nostra qualità della vita...

A questo luogo dove sorge(nia) la centrale sono legato più che da una semplice istruzione di upload: quì ho avuto occasione di conoscere molte persone con cui ho condiviso diverse esperienze, i ricordi mi legano indissolubilmente agli eventi trascorsi, quindi ho riportato anche una foto dell'evento "i NO in campeggio", l'ultima della serie di foto perché è stata anche l'ultima occasione in cui ho potuto "vivere" quel posto, che adesso sembra già svanito nel nulla...

Ho deciso di svolgere quest'istruzione proprio in questi 2 giorni (12-13 giugno) di voto per i referendum, perchè questo potrebbe essere finalmente un punto di svolta, in cui le coscienze dei cittadini sono più sensibili a decisioni democraticamente partecipate, al risparmio energetico, al solare, al geotermico, all’eolico (solo dove non impatta i valori paesaggistici): a progetti razionali dove la salute e l’ambiente vengano al primo e non all’ultimo posto.

Fate sentire la vostra voce... se non l'avete ancora fatto!
Intanto diciamo:
SI per toglierci di mezzo il nucleare, poi magari riusciremo a togliere di mezzo anche ste maledette turbogas e magari anche le mafie legate alla gestione delle risorse energetiche (sono un sognatore, lo ammetto...)

se volete approfondire l'argomento:
http://www.noturbogasaprilia.it

11 Commenti

  • Banksy jpg
    SilenzioAssenzio [1803 commenti]
    quasi 7 anni fa

    in effetti di questa cosa non se n'è parlato granché e non credo se ne parlerà comunque in modo adeguato...
  • 268386 4444808646696 225270985 n
    Sicc'è! [1495 commenti]
    quasi 7 anni fa

    Ma ti hanno anche demolito la tua tenda?
    Mio dio tutto ciò è davvero spaventoso, e non ne sapevo nulla prima d'ora (leggo il giornale tutti i giorni).
  • Banksy jpg
    SilenzioAssenzio [1803 commenti]
    quasi 7 anni fa

    Veleno, quì c'è poco da discutere... in sostanza c'è che una ditta privata che vorrebbe apparire come operante nel settore "energia pulita" (vedi pubblicità nei vari media), non sembra ne voler ascoltare il dissenso al progetto di alcuni cittadini (che viene soffocato sul nascere con la forza bruta), ne utilizzare tecnologie eco(logicamente / nomicamente) sostenibili... di pulito c'è ben poco se permetti...
  • Chitarra
    Veleno [1161 commenti]
    quasi 7 anni fa

    Bravo, davvero e criticalmente bravo (o brava, non so). Ci sarebbe da discotere parecchio su quello che hai scritto, ma a prescindere dai pro e dai contro e dall'esattezza di ciò che hai scritto (che non metto in dubbio, voglio solo precisare il perché del mio voto), mi piace qualcuno si sollevano discussioni su argomenti come questo.
  • Img 2961bis
    Delilah [555 commenti]
    quasi 7 anni fa

    Dal poco che ho visto finora sei forse il più critical che ho visto finora... grazie, continua così!
  • Banksy jpg
    SilenzioAssenzio [1803 commenti]
    circa 7 anni fa

    Adesso 6, grazie a Frida :)
  • Pry
    Pryntyl [2895 commenti]
    circa 7 anni fa

    Ma così, per dire... com'è che questa esecuzione ha preso solo 5 voti?
  • Banksy jpg
    SilenzioAssenzio [1803 commenti]
    circa 7 anni fa

    Grazie a voi per averle dedicato il vostro tempo, e per i voti... mi rendo conto ora che ho scritto molto ed anche il video non è proprio corto...
  • Avatar 3.5
    Logan [2849 commenti]
    circa 7 anni fa

    A volte mi dimentico il VERO motivo per cui giocare a Critical. Grazie.
  • Pry
    Pryntyl [2895 commenti]
    circa 7 anni fa

    Concordo con Alibabbà: grazie per aver svolto così questa istruzione!
  • Rps20110709 141127
    Alibabbà [289 commenti]
    circa 7 anni fa

    Questa è un'esecuzione magistrale. Grazie!