Il gruppo è un errore

by saracena

quasi 8 anni fa

Istruzioni:
Scrivi un breve racconto che contenga la frase "Errori nelle dinamiche della decisione di gruppo". Allega al tuo testo un’immagine significativa.

“gita scolastica”

22032010282

21032010274

21032010275 001

22032010282 21032010274 21032010275 001

Quello della gita scolastica è sicuramente il ricordo più bello che molti hanno del proprio percorso scolastico: i mitici tre giorni in compagnia dei compagni di classe, senza l'asfissiante controllo dei genitori . Poco importa se la destinazione sia vicina o lontana, città d'arte o di interesse naturalistico: l'importante è stare fuori, stare svegli per un'intera notte, assieparsi in quindici in una minuscola camera d'albergo, mangiare biscotti e nutella, riempire di dentifricio le scarpe dei compagni.
Angela lo aveva sempre saputo che questo era la motivazione principale di un viaggio d'istruzione: altro che interessi culturali, esperienze significative nel processo formativo dell'alunno, completamento dei programmi svolti.... insomma tutte quelle cavolate che si scrivono sulle programmazioni per tenere la coscienza a posto e le carte in regola!
Non era certo la prima volta che accompagnava gli alunni in viaggio d'istruzione e ben ricordava l'unica richiesta avuta dopo una approfondita spiegazione della Chiesa di Santa Croce a Firenze .."Prof, ora che ha finito , possiamo andare a comprare la bandiera dei Take that ? ". Che scoramento! Vabbè, ora sarebbe stato diverso. Che diamine!era o non era in liceo artistico quello che avrebbe accompagnato a visitare i monumenti di Ravenna?
Ahimè, lo era!
Giunti a Ravenna, la preoccupazione di Angela fu quella di far visitare immediatamente i mosaici di San VItale, del Mausoleo di Galla Placidia e di Sant'Apollinare, anche perchè costituiscono un momento fondamentale del programma di Storia dell'arte. Così propose alla ciurma di acquistare un biglietto cumulativo al modico presso di otto euro a capoccia : una cifra ridicola se paragonata a quella che spendono i ragazzi in gita per souvenir e cretinate varie.
Difronte a quella proposta furono subito evidenti gli errori nelle dinamiche delle decisioni di gruppo. Il partito dei favorevoli era nettamente in minoranza in rapporto a quello dei rinunciatari. In breve, si aprì nel gruppo un'aspra polemica, sfociata in una mezza rissa tra le parti contrapposte. In poche parole facero tutti la solita bella figura di meridionali caciaroni e disorganizzati. Ad Angela ed ai suoi colleghi non restò altro che prendere la ciurma e battere la ritirata.
Come andò a finire? Bene...
...Nel senso che lasciarono immediatamente Ravenna senza aver visitato un bel niente, raggiunsero l'albergo a Rimini e terminarono il viaggio d'istruzione passeggiando su una desolata spiaggia autunnale.
Naturalmente, tornati a scuola, furono tutti interrogati dalla Prof di Arte sui monumenti di Ravenna!
ndr - Angela non insegna Storia dell'arte...

0 Voti


0 Commenti