Il tre punti del programma

by Dario

oltre 8 anni fa

Istruzioni:
Scrivi una mail a un tuo amico che contenga le parole: rituale, flusso migratorio e strategia attuativa.

“Riflessione accorata ai soci dell'Associazione Fusolab”

3puntidelprogramma

Lettera ai 50 soci in mailing list associativa :)

3puntidelprogramma

Mandata 5 minuti fa in mailing list associativa (una 50ina di persone)?
Quale saranno le reazioni?
In tempo reale le posterò in questa esecuzione :)

Cari soci tutti,
dopo un altro anno passato insieme volevo condividere con voi delle mie riflessioni riguardo la riunione associativa che settimanalmente facciamo.
C'è un qualcosa dentro che mi spinge a farlo , sicuramente quello che sto per dirvi non deve essere preso come un gioco, ma una riflessione soppesata e sofferta. che si curamente non mi farà guadagnare punti (40) ai vostri occhi. Argomenterò i miei pensieri a partire da 3 semplici intuizioni che messe insieme permetteranno (forse) di capire quello che ho dentro:

RITUALE: Ci vogliono i riti diceva la volpe al piccolo principe. Il rito e' quello che fa un giorno diverso dagli altri giorni, un'ora dalle altre ore. Ecco la riunione è sicuramente un nostro rituale, ci ritroviamo nella nostra casa ogni martedì alla stessa ora ma ci siamo chiesti veramente se questo più che un rituale sia diventata una mera abitudine?

FLUSSO MIGRATORIO: Forse la risposta alla domanda pocanzi formulata potrebbe ricercarsi nei fatti accaduti negli ultimi tempi. Dall'associazione sono uscite tantissime persone e tante in malo modo, un flusso migratorio che non si arresta e ci ha fatto rimanere in pochi, delusi ma ancora incapaci di fare autocritica e capire appunto se ancora continuiamo a crederci o no, se continuiamo ad avere quella forza propulsiva che è sempre ci ha costraddistinto.

STRATEGIA ATTUATIVA: per me l'unico modo per riuscire a risollevarci è elaborare una strategia attuativa comune. Un piano che possa riaffermare e ripensare il nostro modo di stare insieme, di cambiare criticamente la nostra città, in maniera innovativa, aperta e plurale.

Cosa ne pensate?
**********************************************************************+

Qui sotto scriverò le risposte che mano mano arrivano:

PRIMA RISPOSTA: fottiti ahahahahah

SECONDA RISPOSTA: in merito a quanto scritto da Dario io mi trovo d'accordo, così come con il 95% dei punti di vista espressi nella riunione fiume di martedì scorso. La questione secondo me però è un'altra: oltre a quelle dette da Dario ci sono altre criticità in ballo ed è ovvio che non si riesca a risolvere tutto solo "parlandone".

In questo momento immagino l'associazione come una grande scrivania piena zeppa di carte, tutte importanti, ma tra le quali non si riesce a mettere ordine anche per la troppa foga di farlo. Quindi forse la cosa ideale, a questo punto della situazione, è cercare non appesantirci e pensare al fatto che ci stiamo muovendo in direzione di una riduzione delle complessità.

Cioè: abbiamo dei problemi che non si stanno risolvendo nei modi in cui eravamo abituati a risolvere, per cui stiamo provando a fare un altro tipo di percorso, che dopo 5 anni mi sembra pure una cosa logica.

Se no da quello che leggo sembra quasi che il Fusolab sta andando a rotoli, invece personalmente martedì scorso ho visto 15 persone tutte "toste" che hanno solo bisogno di riorganizzarsi in base ad esigenze che sono diverse da quelle di 5 anni fa.

Forza Ragazzi!! :)

TERZA RISPOSTA: ohhhhh, questo è il dario/attacca pipponi che ci era mancato!!!
ce voleva un giochetto virtuale per rimetterti in moto? ;)

QUARTA RISPOSTA: cmq non sono tanto d'accordo sul fatto che se ne sono andate tantissime persone negli ultimi tempi, anzi, stranamente quest'anno mi sembra che siamo pure "in attivo".
ma non sarà che la negatività è negli occhi di chi guarda? ;)

QUINTA RISPOSTA: ho letto, ma ho difficoltà a mettere per iscritto i pensieri.
...................:/

SESTA RISPOSTA: Dal momento che sono curiosamente d'accordo con Fab ( :-* ),
non aggiungo altro.

Se non che io sono abile e arruolabile solo da settembre,
e solo dopo aver capito meglio cosa io posso dare al Lab e cosa il Lab può dare a me (cit. colt. mur. di Berlin.).

SETTIMA RISPOSTA: mmm io non capisco la differenza di approccio che proponi rispetto a quella già adottata...non lo abbiamo già iniziato, in teoria, questo percorso? non vogliamo arrivare proprio all'elaborazione di una strategia attuativa comune? Io ho inteso la 3 giorni come un primo passo in questa direzione...così mi sembra di tornare indietro! certo il processo è lento, ma non può essere diversamente.

Riguardo ai flussi migratori, sono d'accordo anche io con fabiana, almeno rispetto ai tempi recenti.
Aveva senso porsi la questione almeno un anno fa, sul passato prossimo è pesato meno. Le "perdite" (grandi) che ci sono state negli anni scorsi sono state secondo me assorbite troppo facilmente dall'associazione, avremmo dovuto elaborare prima e meglio quest'ordine di problema!

OTTAVA RISPOSTA: me stò a tajà!

NONA RISPOSTA: dario niente niente ce stai a usà pe i cazzi tua su critical city?!

**********************************+

LA CONFESSIONE:

ehmmmm, no cioè insomma alla fine

Vabbè confesso http://criticalcity.org/users/5262

Sia chiaro che vi voglio bene come se foste normali :)

1 Commento

  • Ecuador 235
    valemì [113 commenti]
    oltre 8 anni fa

    voto te anche se avrei voluto votare le persone che hanno risposto
    ahahhaha