Dagherrotipi in H2O

by FatinaPazza

quasi 9 anni fa

Istruzioni:
Fatti una foto sott'acqua.

“Vita da Rievocatori 2/2: Ho sconfitto il Drago.”

sotto l'acqua

....e continua a piovere.....

Alle cinque si parte, c'è il corteo. Inizia il corteo e ricomincia a piovere. (Che già stava spiovicchiando...) Solo che questa volta non si ferma.
Continua, aumenta di intensità.
Finiamo il giro del corteo e ci viene dato il via libera, il "potete smontare i campi".
Si torna indietro e si inizia a smontare la supertenda. Statue, tessuti, vestiti, cuscini. Chiara va a prendere la macchina, direttamente sul marciapiede, con il baule verso la tenda. Compare un ombrellino rosa, di Silvia. Graziella va a prendere la macchina. Con Sara caricano Sindy in macchina. Roberto recupera la macchina.
Chiudiamo, pieghiamo, carichiamo. Carlo va a prendere il camper.
Ok, ora si fa sul serio.
Stacchiamo, strizziamo, pieghiamo, che stanno più in ordine e occupano meno spazio. Creiamo catene umane e tavole come super ombrelli.

Intanto io realizzo che la mia macchina è dall'altra parte del paese. "Ehm, prendo un attimo l'ombrello che porto qui la macchina..." Rientro che hanno già smontato metà della tenda. La metà di sotto. Ora bisogna togliere la cerata aggiuntiva che fino a prima ci aveva protetti dall'acqua, e poi togliere le ultime spille da balia, piegare tutto e smontare tutto.
Da sotto al mio ombrello mi viene male solo al pensiero di farlo.
E poi succede, prendo un respiro un po' più lungo, infilo le chiavi della macchina in tasca (che comunque dentro c'erano borsa e cellulare), appoggio a terra l'ombrello e sconfiggo il drago. Passando da loro a noi. Lavorando assieme ancora più in fretta per fare il prima possibile.

Bagnati fradici.

Finiamo di caricare tutto.... e poi mi si illumina il cervello.
"DANIIIIII! Vieni qui! - Entra in macchina, prendi il cellulare e fammi una foto."
"Tu sei matta."
"Sì."
"Ma ho le mani bagnate."
"Lo so. DAAAAIIIIII!!! :D "
[lo so che è sfuocata, ma fidatevi, eravamo tutti spolti.]

Poi ci sediamo sotto la tettoia del ristorante e, mentre aspettiamo che spiova un po', finiamo per cenare a porchetta e formaggi, offerti da uno degli altri gruppi di rievocatori.

Bagnati, infreddoliti, ma comunque felici.

0 Commenti