Nefologia immaginaria

by Caccola Spaziale - Storie di muchi

quasi 6 anni fa

Istruzioni:
Riconosci un animale nella forma delle nuvole.

“Cattura Nuvole... a me!”

Schermata 20del 202013 09 22 2001 58 17

Dsc01245

Canegattolucertola

Cane che dorme, faccia di cane con orecchie al vento, lucertola!

Dsc01250

Pescicombattenti

Pesci combattenti (non è che combattono, si chiamano proprio così!... e si chiamano così perchè combattono. E' che non lo stanno facendo nuvolosamente parlando!)

Dsc01251

Uccello

Uccello

Dsc01211

Coniglio

Coniglio con la coda lunga.

Dsc01246

Schermata 20del 202013 09 22 2001 58 17 Dsc01245 Canegattolucertola Dsc01250 Pescicombattenti Dsc01251 Uccello Dsc01211 Coniglio Dsc01246

Dopo una settimana di pioggia intensa, improvvisamente è bel tempo.
B E L T E M P O.
Manco una nuvolettina ina ina.
Mannaggia a me! E io che, finalmente, avevo il giorno libero!
E invece no!

Ma! Ho chiesto aiuto a mister Fagiolo, il cattura nuvole!
MISTER FAGIOLO, VIENI A MEEEEEE!

*__* ce l'ho fatta!

***FORSE NON TUTTI SANNO CHE***

Il Cloud Gate è una scultura pubblica dell'artista britannico di origini indiane Anish Kapoor e si trova al centro della AT&T Plaza nel Millennium Park a Chicago, Illinois, USA. La scultura e la AT&T Plaza si trovano tra il "Park Grill" ed il "Jay Pritzker Pavilion". Costruito tra il 2004 ed il 2006, la scultura è soprannominata "The Bean" (in italiano "Il Fagiolo") per via della sua forma. Fatto di 168 lastre di acciaio inossidabile saldate insieme, la sua lucidissima superficie esteriore non ha saldature visibili; le sue dimensioni sono 10 m × 20 m × 13 m e pesa circa 100 tonnellate.

Kapoor sfida i propri visitatori ad internalizzare il proprio lavoro attraverso esercizi intellettuali e teorici: riflettendo il cielo, riflettendo le persone (sia chi sta visitando l'opera che chi non) e riflettendo le architetture intorno, il Cloud Gate limita i propri visitatori ad una parziale comprensione in ogni momento. L'interazione con lo spettatore che si muove per creare la propria personale visione dà l'idea di una dimensione spirituale. La scultura è inoltre descritta come una luminosa forma senza corpo, che è anche come venne definita la sua prima raccolta denominata "1000 Names" (1979-1980).

Il visitatore entra fisicamente nell'arte quando cammina al di sotto della struttura dentro il suo "ombelico". L'omphalos è una "dimensione raggrinzita di spazio fluido". Nella sua dimensione, il solido viene trasformato nel fluido in una maniera disorientativamente moltiplicativa che intensifica l'esperienza vissuta. È emblematico del lavoro di Kapoor il modo di destrutturare lo spazio empirico ed avventurarsi nelle varie possibilità dello spazio astratto. L'esperienza è descritta come un abisso virtuale composto di molteplici superfici.
Secondo quanto dichiarato dal project manager Lou Cerny delle MTH Industries, "quando la luce è quella giusta, non si riesce a capire dove finisca la scultura e dove inizi il cielo."[ La scultura sfida la percezione distorcendo e deformando le architetture che vi stanno attorno. La scultura distorce inoltre la percezione del tempo del visitatore in quanto cambia la velocità di movimento, come accade ad esempio con le nuvole.

(wikiforever)

3 Commenti

  • Pry
    Pryntyl [2895 commenti]
    quasi 6 anni fa

    Il fagiolo cattura nuvole mi era sfuggito. E' proprio fico!
  • 2013 10 03 185430
    Caccola Spaziale - Storie di muchi [673 commenti]
    quasi 6 anni fa

    XD troppo buona!
  • Img 2961bis
    Delilah [555 commenti]
    quasi 6 anni fa

    Up! Per chi l'avesse persa merita anche solo per le foto... Meravigliosa...