Pathos sahariano

by Deboroh

quasi 8 anni fa

Istruzioni:
Non consumare acqua per un giorno.

“L’acqua, risorsa e fonte di vita.”

Img 3422

00:01 - Ciao acqua, ci rivediamo tra 24 ore

Img 3425

Non consumare acqua significa anche... ebbene sì.

Img 3429

Neve, quindi cammino rasente ai palazzi per non calpestare quella che c'è sui marciapiedi.

Img 3432

Ecco, aumentano anche le pozzanghere e le cose si complicano

Img 3427

Dopo la prima lezione di danza, mi scordo di potermi sciaquare. Sigh.

Img 3435

Il mio pranzetto.

Img 3440

Ma sì, chi è con me beve senza ritegno. Quanto poco rispetto.

Img 3442

Tutto spazzolato via.

Img 3443

Massì dai, anche una piadina. Prosciutto e sottiletta, bella salata che fa venire l'arsura.

Img 3445

Tu chiamale, se vuoi... tentazioniiii.

Img 3446

Infiltrazioni d'acqua. Gocce d'acqua sul pavimento, pronte ad essere leccate dal sottoscritto, assetato.

Img 3450

Sta per arrivare la lezione di tap, Deboroh. Sei pronto?

Img 3448

Tippetetiippetetap!

Img 3451

Pant, pant, pant...

Img 3422 Img 3425 Img 3429 Img 3432 Img 3427 Img 3435 Img 3440 Img 3442 Img 3443 Img 3445 Img 3446 Img 3450 Img 3448 Img 3451 Hqdefault

Giugno 2003.
Esame di maturità.
Ricordo ancora la prima prova, il tema d'italiano.
Tra diverse tracce di gravi situazioni di attualità, ricostruzioni storiche, o analisi di importanti autori letterari, c'è lei, la salvezza di tutti i teenager nullafacenti: il tema su QUANTO È IMPORTANTE L'ACQUA. Di sicuro un argomento alla portata di tutti.
Io non me la cavavo male in italiano, ma comunque mi dissi "perchè rischiare, andando a infilarmi in discussioni complicate che potrebbero incastrarmi? Faccio il tema sull'acqua, tanto è semplice, il tema della natura mi sta anche a cuore, dovrebbe essere una passeggiata..."
Ricordo ancora, all'uscita dalle scuole, che potevi riconoscere da quel guizzo di genialità ignorante, tutti i tuoi amici minchioni che non avevano mai studiato durante l'anno ma che erano usciti vittoriosi dalla prova d'esame: "Tema sull'acqua?" "Tema sull'acqua!".
Così, una risposta con sorriso smagliante degno di Fonzie.
I miei compagni di classe secchioni e snob, erano stati alla larga da quel temino infantile, perchè era troppo semplice. Fui l'unico della classe a prendere 15/15, alla facciaccia loro.

Comunque, oggi ho imparato davvero quanto sia importante l'acqua. Sulla mia pelle.
Da un po' volevo svolgere "Pathos sahariano", anche se non sapevo bene come affrontarla; infatti sono uno che beve molto durante il giorno, ma non ne sento la mancanza, posso anche fare pasti senza bere per forza, quindi pensavo sarebbe stato relativamente semplice.
Quindi, come mi complico la vita?
La eseguo di mercoledì, il giorno di estrema sudorazione per il sottoscritto, dato che in accademia ho sia lezione di danza jazz, che di tip tap (e per il sottoscritto, una lezione di tiptap equivale a tuffarsi in una vasca del proprio sudore).

Mi rendo conto che le cose saranno più complesse del previsto già dopo lo scoccare della mezzanotte. Nel giro di un'ora, mi sarò alzato per andare in cucina a bere un 5-6 volte, fermandomi solo una volta arrivato di fronte alla bottiglia d'acqua, ricordandomi "ah, no, oggi non bevo". Così, una robetta.

La mattina mi sveglio e... neve!
Che in fondo in fondo è acqua, e l'istruzione dice di non consumare acqua, per cui salto e circumnavigo neve e pozzanghere, maledizione all'interpretazione allargata dell'istruzione.
La giornata in accademia si svolge regolarmente, anche se quando, dopo sessioni di flessioni e addominali c'è il momento in cui si può bere per riassumere un po' di liquidi, comincio ad odiare i miei compagni, liberi da vincoli CCUeschi.
Alla pausa pranzo mangio regolarmente, senza bere. Vabbè, mi capita di farlo anche altre volte, oggi però sento quel brividino di sete in più.
Nel pomeriggio le cose diventano più complesse. Sono stanco, la lingua diventa felpata, ho sete. HO SETE.
Come se non bastasse, in un'aula arriva pure un'infiltrazione d'acqua. Così, a sfregio nei miei confronti.
Poi arriva la lezione di tip-tap, la batosta finale.
Sopravvivo a malapena, vorrei azzannare alla giugulare chi sorseggia da una bottiglietta in mia presenza, ignaro della mia missione.
La sera ceno normalmente (un paio di crescioni mangiati di corsa per la strada) e faccio un'altra lezione di teatro, ma fatico a rimanere concentrato, e non sento più saliva.
Fortunatamente la giornata sta per volgere alla fine.

Avevo decisamente sottovalutato questa missione.

Poi fortunatamente, dopo lo scoccare della mezzanotte, HO BEVUTO.
Mai stata così buona, l'acqua.

5 Commenti

  • Cyborg 3.5
    Suh(shi) [1661 commenti]
    quasi 8 anni fa

    wahaahaha le tue espressioni sono meravigliose!
    devo dire che con tutte quelle lezioni non sarà stato per nulla facile!!
  • Img 0746 1373384514814 n
    Stella III [1540 commenti]
    quasi 8 anni fa

    un tema sull'acqua!?!? eri già un pazzo!.-) ahahha e con la neve la difficoltà aumenta!
  • Image150
    FatinaPazza [373 commenti]
    quasi 8 anni fa

    ma tu sei PAZZO. Posso capire la lezione di Jazz, ma TIP TAP?!?! hai affrontato una lezione di tiptap senza bere?!
    Tanto onore per il tanto coraggio, ma ribadisco, tu sei pazzo.
  • Vertigonose
    MrCæsar [623 commenti]
    quasi 8 anni fa

    Un litro e mezzo in trenta secondi?! Notevole!
  • Jb
    Archaon [2095 commenti]
    quasi 8 anni fa

    Nel filmato è quasi ammore!! :D