La grande attesa di Ford Madox Ford

by Pryntyl

circa 6 anni fa

Istruzioni:
Scegli un libro che hai letto. Trova una parte del libro che per te è speciale e progetta una esperienza aumentata per chi la legge: immaginati qualsiasi cosa che possa aumentare il piacere della lettura o che la renda indimenticabile e metti questo qualcosa in una scatola e impacchettala. <br />Ora hai un pacchetto misterioso ed un libro. <br />Inventa un sistema che consenta a chi legge il libro di capire quando è il momento per aprire il pacchetto. <br />Regala i due oggetti ad un tuo amico che potrà iniziare a leggere il libro ma dovrà aspettare ad aprire il pacchetto fin quando non sarà il momento giusto.

“Un indovino mi disse.... vai in Asia!”

Img 4669

Img 4513

La copertina del libro che mi ha fatto amare l'Asia

Img 4599

Cominciamo a sfogliare. Ci sono i miei bigliettini pop-up che indicano quando aprire la scatola.

Img 4508s

"L'ultimo giorno a Luang Prabang presi una barca e risalii il Mekong verso le grotte di Tham Ting con i loro 7.000 Buddha"

Img 4607

Incensi, candele e una foto di alcune delle statue di Buddha scattata nelle grotte di cui parla il libro

Img 4509s

I bigliettini pop - up sono incollati alle pagine (non avevo alternativa o si sarebbero smontati tutti), quindi bisogna tagliare un lato per continuare a leggere

Img 4589

"Ogni piatto ha poi quel suo speciale valore magico che rende il mangiare ancora più attraente".

Img 4618

Cocco e curry

Img 4621s

Riso e tè verde

Img 4612s

Il contenuto del secondo pacchetto

Img 4592

"Ogni posto è una miniera. Basta lasciarcisi andare. Darsi tempo, stare seduti in una casa da tè a osservare la gente che passa ..

Img 4623

e il posto più scialbo, più insignificante della terra diventa uno specchio del mondo, una finestra sulla vita, un teatro d'umanità "

Img 4627

Compongo un libretto di foto: è la mia piccola finestra sul mondo

Img 4594

"Ci sono alcuni posti al mondo in cui uno si sente orgoglioso di essere membro della razza umana. Uno di questi è certo Angkor."

Img 4634

Una stellina di bambù comprata da uno dei bambini che popolano le rovine di Angkor, vendendo di tutto ai turisti

Img 4629

La stellina e fotografie delle rovine che comporranno il libretto

Img 4596

"Uno, che era stato una mitica figura dei Vietcong, mi disse che la tragedia era stata l'aver vinto la guerra: l'avessero persa, sarebbero stati costretti ad adattarsi, a cambiare e così sarebbero migliorati"

Img 4638

Il dvd di Full Metal Jacket e fotografie scattate nei "killing fields" cambogiani

Img 4597

"Mi pareva che, così come il senso del viaggiare è nella strada che si fa e non nella meta cui si arriva,

Img 4639

anche nell'occulto quel che conta sia la ricerca, il porre le domande e non le risposte che vengono dalle incrinature di un osso o dalla lettura di una mano. La risposta in fondo siamo sempre noi a darla".

Img 4642

Un CD per un viaggio in libertà

Img 4657

Completo i libretti fotografici con citazioni dal libro e didascali

Img 4661

I sei libretti completi

Img 4662

Ora non mi resta che ..

Img 4672

etichettare,

Img 4685

impacchettare,

Img 4694

inscatolare,

Img 4702

sigillare

Img 4709m

e fornire le istruzioni per l'uso!

Img 4714s

Tutto è pronto

Img 4719

per essere donato!

Buon viaggio, giocatori!

Se non avete visto il film: un pò di insulti da parte del sergente Hartman per voi!

Img 4669 Img 4513 Img 4599 Img 4508s Img 4607 Img 4509s Img 4589 Img 4618 Img 4621s Img 4612s Img 4592 Img 4623 Img 4627 Img 4594 Img 4634 Img 4629 Img 4596 Img 4638 Img 4597 Img 4639 Img 4642 Img 4657 Img 4661 Img 4662 Img 4672 Img 4685 Img 4694 Img 4702 Img 4709m Img 4714s Img 4719 Hqdefault Hqdefault

Ho sempre viaggiato molto, fin da piccola con la mia famiglia, ma c'erano comunque posti, paesi in cui mai avrei pensato di andare se non avessi letto un libro o visto un'immagine da qualche parte.
"Un indovino mi disse" è il libro che mi ha trasmesso la passione per l'Asia e l'Indocina in particolare. Tiziano Terzani, l'autore, pur non credendoci fino in fondo, decide di seguire la profezia di un indovino di Hong Kong che anni prima gli aveva predetto che nel 1993 avrebbe rischiato la vita se avesse preso degli aerei. Per un anno, quindi, viaggia in lungo e in largo per l'Asia solo via terra o via mare, riscoprendo il gusto della lentezza del viaggio, del faticoso passaggio delle frontiere, del lento trasformarsi dei paesaggi e descrivendo mondi e culture, fatti di antiche tradizioni, indovini, magia, superstizione che anche in Asia stanno scomparendo a contatto con la cultura occidentale ed il mito dello sviluppo economico ad ogni costo.
Mentre lo leggevo nel 2001, pensavo "io in questi posti devo andarci, prima che si trasformino del tutto". E così, da allora, sono stata in Laos, poi in Cambogia e quest'estate sarà la volta del Vietnam.
Quando parlo di questi viaggi, molte persone non capiscono e si chiedono chi me lo fa fare di caricarmi uno zaino in spalla e trascorrere le mie vacanze in posti remoti, scomodi, umidi, alzandomi ad orari improbabili per prendere un pulmino scassato o fare un trekking nella giungla, ritrovandomi con una sanguisuga attacata alla caviglia (ora non immaginatevi una roba alla "Rambo", è più alla "Fantozzi", caso mai. Chiedete a Gnappetta e Momentum per dettagli!).
Ho quindi deciso di regalare il libro che mi ha fatto amare l'Asia a una di queste persone, che capisce tante cose di me, ma non questa e che quando gli dico che andrò in Vietnam mi guarda basito e mi dice "no, io in vacanza voglio rilassarmi, vado in Sardegna a sparare ai polpi" (cioè lui in estate fiocina i polpi, capite!!! Che dramma!!).
Nella scatola da regalare insieme al libro, metto alcuni oggetti e fotografie scattate da me che riguardano i miei viaggi in Indocina, così che il fiocinatore di polpi non solo leggerà di questi paesi, ma ad un certo punto potrà percepirne anche un odore, un sapore, un suono o vederne l'immagine.
Così capirà qualcosa in più di me, magari in futuro gli verrà l'ispirazione per fare un viaggio un pò più alternativo e io avrò salvato la vita a qualche polpo!!

Il meccanismo che consente di capire durante la lettura quando aprire la scatola e i vari pacchettini che contiene sono dei bigliettini "pop up" che ho incollato in punti strategici del libro e che avvertono quando è possibile aprire la scatola.
Quasi tutte le fotografie con cui ho composto i libretti le trovate nel video finale.
Le didascalie delle foto dovrebbero essere sufficienti a capire il legame libro-oggetti per chi non avesse voglia di leggere tutto il testo che segue e che li descrive nel dettaglio.
Per gli altri buona lettura e per tutti BUON VIAGGIO!

***********************************************************************

Ecco i passi del libro che ho scelto ed il contenuto della scatola:

1. La grotta dei 7.000 Buddha (Laos) - "L'ultimo giorno a Luang Prabang presi una barca e risalii il Mekong verso le grotte di Tham Ting con i loro 7.000 Buddha."
Terzani racconta della sua visita alla grotte dove i laotiani raccolgono centinaia di statue del buddha cui fanno offerte, rivolgono preghiere e chiedono profezie. Io ci sono stata e ho anche estratto una bacchetta con la previsione del mio futuro (sorvoliamo sul responso... diciamo che il Buddha NON mi ama ed è pure un tipo rancorso!!), quindi nella scatola metto un libretto con alcune foto del posto, delle bacchette d'incenso e delle candele, oggetti che non mancano mai nei templi dell'Asia. Accendendoli si potrà sentire il profumo caratteristico dei templi dell'Indocina.

2. Il cibo - "Ogni piatto ha poi quel suo speciale valore magico che rende il mangiare ancora più attraente". Nella cultura asiatica tradizionale ogni cibo ha un significato, una motivazione o uno scopo curativo. Metto nella scatola un libretto di foto relative al cibo e alcuni ingredienti diffusissimi nella cucina indocinese: thè verde, curry, riso e cocco disidratato (ok, loro lo usano fresco ma quello non potevo metterlo per ovvi motivi!).

3. La vita - "Ogni posto è una miniera. Basta lasciarcisi andare. Darsi tempo, stare seduti in una casa da tè a osservare la gente che passa (..) e il posto più scialbo, più insignificante della terra diventa uno specchio del mondo, una finestra sulla vita, un teatro d'umanità " scrive Terzani. Nella scatola metto parte di ciò che ho visto io, dalla mia personale finestra sulla vita del sud est asiatico: volti, sorrisi, sguardi, attegiamenti di persone incrociate nel corso dei viaggi, anche solo per il tempo di uno scatto fotografico

4. AnkgorVat (Cambogia) - "Ci sono alcuni posti al mondo in cui uno si sente orgoglioso di essere membro della razza umana. Uno di questi è certo Angkor. (...) In ogni pietra c'è un'intrinseca grandezza di cui uno finisce per portarsi dietro la misura". Angkor è uno dei luoghi in cui sognavo di recarmi prima dell'ineluttabile e ora posso dire di esserci stata. Nella scatola metto delle fotografie e una stellina di bambù che ho comprato da uno dei tanti bambini cambogiani che si guadagnano da vivere vendendo di tutto ai turisti che visitano le antiche rovine.

5.La guerra - "Uno, che era stato una mitica figura dei Vietcong, mi disse che la tragedia era stata l'aver vinto la guerra: l'avessero persa, sarebbero stati costretti ad adattarsi, a cambiare e così sarebbero migliorati. I vincitori invece credono di non aver nulla da imparare." Terzani, oltre che uno scrittore, è stato corrispondente dall'Asia per vari giornali e riviste, testimone diretto della guerra in Vietnam, della caduta di Pnohm Pen in mano ai khmer rossi e di tutte le tragedie che ne sono seguite, perciò nel libro fa spesso riferimento ad eventi bellici che ha vissuto direttamente. Non si può viaggiare in questi paesi senza conoscere queste vicende le cui conseguenze sono evidenti nelle persone, nei luoghi e anche nella natura e che sono entrate nell'immaginario collettivo soprattutto grazie al cinema americano. Per questo metto nella scatola, oltre ad alcune foto, uno dei tanti film sull'argomento: "Full Metal Jacket" di S. Kubrick (chi non lo conoscesse, si merita una caterva di insulti del sergente Hartman, allego allo scopo apposito video!).

6. Il viaggio - "Mi pareva che, così come il senso del viaggiare è nella strada che si fa e non nella meta cui si arriva, anche nell'occulto quel che conta sia la ricerca, il porre le domande e non le risposte che vengono dalle incrinature di un osso o dalla lettura di una mano. La risposta in fondo siamo sempre noi a darla".
Siamo alla fine del libro e del viaggio.. metto nella scatola un ultimo libretto di fotografie su aspetti contrastanti dell'Asia e il cd con la colonna sonora di "Into the wild", scritta da Eddie Vedder per un film che, in verità, non ha nulla a che vedere con l'Indocina come ambientazione, ma rappresenta molto bene la mia idea di viaggio come modo per assaporare la libertà, abbandonare le proprie consuetudini, vivere e conoscere. Insomma, ho pensato che potesse essere un ottimo sottofondo musicale per aumentare il piacere della lettura di questo libro.

Se siete arrivati a leggere fin qui, significa che la mia "grande attesa" vi ha appassionato, perciò vi lascio riportando l'incipit del libro sperando che, chissà, venga anche a voi voglia di leggerlo.

"Una buona occasione nella vita si presenta sempre. Il problema è saperla riconoscere e a volte non è facile. La mia, per esempio, aveva tutta l'aria di essere una maledizione ..."

17 Commenti

  • Dsc 0169
    Antonvik [1013 commenti]
    quasi 6 anni fa

    Hai indovinato!:D
    Spero di ingegnarmi al piu presto guarda..
  • Pry
    Pryntyl [2895 commenti]
    quasi 6 anni fa

    Grazie Antonvik! Mi aveva dato un sacco di soddisfazione svolgere questa istruzione, pensarla e prepararla. Trovo che si presti moltissimo a tante possibili interpretazioni e contenuti differenti, infatti mi sembra un pò strano che nessuno nella nuova stagione l'abbia ancora fatta. Immagino però che tu ci stia pensando, dato che sei andato a guardare le vecchie esecuzioni: non vedo l'ora di scoprire cosa ti inventerai!
  • Dsc 0169
    Antonvik [1013 commenti]
    quasi 6 anni fa

    BELLISSIMA anche questa, quanto vorrei aver ricevuto io un regalo del genere!Davveo complimenti, una cosa meravigliosa..
  • Gatto
    Kamikazooka [310 commenti]
    circa 6 anni fa

    Questa esecuzine è davvero meravigliosa!
    E' vero, tante volte le persone non distinguono la vacanza dal Viaggio, quello con la maiuscola, che quando torni sei una persona un po' diversa.
  • Banksy jpg
    SilenzioAssenzio [1803 commenti]
    circa 6 anni fa

    HOF meritatissima! complimenti ancora...
  • 24 10 08 1703fuxia
    Isaradien [21 commenti]
    circa 6 anni fa

    Vabbè farti i complimenti è poco.. poi adoro into the wild e la colonna sono di eddie vedder. Ottima scelta. Bravissima!
  • Pry
    Pryntyl [2895 commenti]
    circa 6 anni fa

    Grazie Logan! Visto che proprio domani parto e che siamo in tema di viaggi, ne approfitto per augurare ancora a tutti i giocatori BUON VIAGGIO, ovunque siate diretti!! Ci vediamo nella stagione 2!
  • Avatar 3.5
    Logan [2849 commenti]
    circa 6 anni fa

    Davvero tutto molto bello. Credimi se ti dico che avrei voluto io ricevere un pacco così, perché è davvero un ottimo modo per spingere una persona alla lettura. Trovo anche io che l'Asia sia un continente assolutamente affascinante.
  • Pry
    Pryntyl [2895 commenti]
    circa 6 anni fa

    @Aug, grazie sono molto contenta che ti sia piaciuta, perchè insomma tu sei il creatore dell'istruzione e poi sei il boss ;-) Io l'ho trovata una istruzione stupenda e mi ha dato un sacco di soddisfazione prepararla, tanto che sarei pronta a fare altre scatole per grandi attese, chissà magari le farò per qualche altro regalo speciale!
    @Momentum: non potevo in qualche modo non inserirti nell'esecuzione perchè, come Gnappaetta, fai parte di questi viaggi inevitabilmente (ok, forse potevo scegliere una foto migliore, ma l'alternativa era quella con le cannucce nel naso a Phnom Pen... non so forse ti è andata ancora meglio così!).
    Per la cronaca il Fiocinatore ha molto apprezzato, era molto incuriosito e so per certo che è già arrivato a scartare il primo pacchetto.
  • Aug truzzo
    Zaug [681 commenti]
    circa 6 anni fa

    Una cura pazzesca...contenuti splendidi e una presentazione impeccabile...voto. Assolutamente voto!
  • 887314 10200424918040698 1603508898 o
    S&V [1660 commenti]
    circa 6 anni fa

    Non posso non votare. La scelta del libro è meravigliosa (se in quei viaggi c'ero anch'io è merito suo) e la realizzazione della missione è emozionante, non solo per i ricordi che mi risveglia.
    Comunque mi unisco alla protesta di Gnappetta, ma nel mio caso per la foto con la noce di cocco in cui sono ancora mezza malata (però grazie per non aver messo quella in cui ero vicina all'ineluttabile...).
    Il Fiocinatore non può non capire dopo questo!

    P.S. Angkor Wat è troooppo commerciale! Io non vengo a vederlo! Preferisco mille volte restare in albergo!
  • Pry
    Pryntyl [2895 commenti]
    circa 6 anni fa

    @SilenzioAssenzio; grazie, non so perchè ma avevo la sensazione che questa esecuzione ti sarebbe piaciuta! Molto felice che sia effettivamente così, a questo punto devi per forza leggere il libro di Terzani, se non lo hai già fatto!
    @Gnappetta, le foto dove comparite tu e Momentum sono un voluto e doveroso omaggio alle mie compagne di viaggio preferite, quindi non ti lamentare!
    @Inomera: come ti ho scritto alla tua esecuzione della grande attesa, anche a me aveva ispirato subito questa istruzione ed erano mesi che la progettavo. Quando hai pubblicato la tua ero lì che scrivevo cartoncini e incollavo fotografie ed è stato bello vedere come l'avevi pensata tu, per certi versi in modo simile, come un percorso da seguire nel corso della lettura del libro, ma poi così diversa come argomenti e contenuti. Bello bello!
  • Nslkaddc
    inomera [97 commenti]
    circa 6 anni fa

    La tua "grande attesa" mi ha decisamente appassionata!! ;D
    Stupendamente stupenda!!
  • 1044715 10200788665973284 498877699 n
    gnapp [2007 commenti]
    circa 6 anni fa

    io sono riuscita a leggere tutto, spero proprio che il fiocinatore di polpi faccia altrettanto!
    Questo di Terzani è uno tra i miei libri preferiti ed è stato bello fare questo viaggio virtuale che mi ha risvegliato tanti ricordi dell'Indocina...soprattutto ora che sto per tornarci!
    PS: ti voterò anche se la foto di me all'FCC di Phnom Penh proprio non si può guardare :P
  • Banksy jpg
    SilenzioAssenzio [1803 commenti]
    circa 6 anni fa

    invidio fortemente chi ha ricevuto questo regalo!
    è un po che mi chiedevo quando avresti svolto un'altra istruzione e devo ammettere che ti sei riproposta magnificamente... sarà che anche io ho visitato alcune delle zone in questione, che so quanto sia magico la natura e il cibo di quelle parti, che ho sperimentato le sanguisughe sulla mia pelle, che amo viaggiare allo stesso modo... non so... il fatto è che hai fatto riaffiorare tanta nostalgia e tanti bei ricordi.
    Vogliamo poi parlare della realizzazione del libro e della scatola?
    Tutto fantastico!
    Trovo soprattutto geniale il fatto di dover tagliare il cartoncino per proseguire la lettura, ma potrei continuare a sbavare sulla tua esecuzione ancora e ancora... credo sia meglio invece votarti subito ;)
  • Pry
    Pryntyl [2895 commenti]
    circa 6 anni fa

    Grazie, grazie annAcRofT, era proprio questo il mio obiettivo: far viaggiare chi ha ricevuto il libro e la scatola e chi vede l'esecuzione (e poi si sa, con la voce di Eddie, tutto diventa più emozionante!)
  • Dsc03987
    ZannA [2458 commenti]
    circa 6 anni fa

    Io non trovo parole adatte per dirti quanto mi sia commossa nel vedere questa tua missione...sarà per le immagini, per la musica, per le frasi, e per la cura che ci hai messo per tutto...che dirti...grazie per questo viaggio...buon viaggio anche a te!