Finale Variante

by Serena Chrome

oltre 11 anni fa

Istruzioni:
Riscrivi l’ultima pagina del tuo romanzo o racconto preferito. Il testo deve essere correlato dall’immagine della copertina del libro scelto.

“La Maschera di Scimmia”

La Maschera di Scimmia

Non torno alla macchina
nel sole rovente
Sole, sole
Quaranta giorni, quaranta tramonti
e la città brucia
e il terrazzo di Diana si incaglia
sulla battigia
Mi manca quella troia.
Caso ancora aperto.
Ho i capelli raccolti
a ciocche
sembro medusa a riposo
Ok Medusa
non trasfigurare tutti questi stronzi
in pietra
tramuta quei poeti fasulli
in oro
scalinata verso il tutto
in un museo staliniano
Tramuta Diana
in arenaria
e lasciala sgretolare
Tramuta Nick…
in quello che ti pare
Il fantasma di Diana cammina
in questo sole tropicale
si allontana tra i rami di fico
la sua voce verde e secca
s’è fatta tetra
sfoggia una maschera di scimmia

“La Maschera di Scimmia” è un romanzo molto particolare, scritto da Dorothy Porter, poetessa australiana deceduta nel dicembre 2008.
La Porter, secondo il mio modestissimo parere, è tra i più grandi poeti del nuovo millennio.
“La Maschera di Scimmia” è un romanzo noir, piuttosto classico, salvo il fatto che è composto da singole poesie. Ogni poesia può essere letta singolarmente, ma lette consecutivamente formano il corpo della storia, E che storia!
Del 2000 è stato adattato per il cinema dalla regista Samantha Lang.
Spero di avervi incuriosito se così fosse, in Italia Dorothy Porter è edita da Fandango Libri

0 Voti


0 Commenti